x

Gesso, Messina, ME, Sicilia

 Vivo qui
0
 Visitato
0
 Ci andṛ
0

Affacciato in posizione dominante sul versante tirrenico - lo sguardo spazia dalle quinte dei Peloritani, alla penisola di Milazzo, a Capo Calavà, fino alle isole Eolie - Gesso (Ibus, Gypsum), il cui toponimo deriva dalle cave di solfato di gesso attive fino ad oltre la metà del Novecento, vanta una storia millenaria. Tra i segni forti della sua lunga vicenda culturale i complessi monastici basiliani (S.Gregorio Magno, S. Biagio e S. Nicola de Ysa), di cui resta soprattutto memoria nelle fonti documentali, la chiesa e il convento di S. Francesco di Paola (sec. XVI), la chiesa Madre intitolata a S. Antonio Abate (sec.XVII) che conserva un cospicuo patrimonio artistico (tra le opere di rilievo quelle di Antonio Catalano il Vecchio, di Onofrio Gabrieli, nativo di Gesso, di Paladino e Tuccari). Notevoli anche le testimonianze di architetture residenziali, tra le quali spicca il palazzo Curcio (sec. XVIII) e quelle di carattere etno-antropologico legate alla cultura agro-pastorale (i palmenti ingrottati, le fornaci per la cottura del gesso, gli ovili, le "arie", i frantoi).
Fonte: http://www.museomusicapeloritani.it/gesso.html?popup=1Inserito da Alfredo Petralia   

+ Inserisci info
Foto

Foto

+ Inserisci foto

Chiesa Madre di Sant'Antonio Abate

 

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola

 

Museo di Cultura e Musica Popolare dei Peloritani

 
+ Inserisci risorsa
Video

Video

+ Inserisci video
+ Inserisci evento
Inserisci la prima recensione!
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT

Fiumedinisi

 

Monforte San Giorgio

 

Gualtieri Sicamiṇ

 


Scopri altri comuni vicino
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Seguici su       






Caricamento...

Visualizza sulla mappa

Vicino me

Visualizza sulla mappa

Mappa

Cambia lingua