x

Adrano

 Vivo qui
0
 Visitato
6
 Ci andrò
1


Le radici di Adrano affondano nel Neolitico, anche se le maggiori testimonianze si possono associare ai cosiddetti Siculi che provenienti dalla costa jonica verso il X secolo a.C.
La struttura economica del paese è prevalentemente artigianale, agricola e pasticciera.
Adrano deve la notorietà alla sua posizione geografica essendo comune del Parco dell'Etna, il territorio adranita arriva fino al cratere del vulcano.
Il comune etneo è stato inserito dalla Regione Siciliana fra le località a vocazione turistica.
Importanti e relativamente famose sono le festività e gli eventi legati alla tradizione religiosa e popolare, come le processioni e gli spettacoli del periodo pasquale: (la processione "u cristozzu" durante il venerdì santo e il dramma teatrale diviso in tre atti Diavolata, Angelicata e A Paci della domenica di Pasqua) e quelle dedicate al copatrono san Nicolò Politi (Volata dell'Angelo, 3 agosto).
Adrano è uno dei maggiori centri produttori dell'Arancia Rossa di Sicilia, con la qualità "Tarocca". Numeroso è l'impiego dell'arancia nella cucina adranita: insalata di arance, cassata all'arancia, crostata all'arancia, risotto al succo d'arancia, ecc.
Il comune di Adrano, come altri comuni dell'Etna tra cui Biancavilla, Belpasso e soprattutto Bronte, nonchè grande produttore di pistacchio che viene usato in pasticceria, gelateria e in gastronomia: paste di pistacchio, gelato al pistacchio, pasta al pesto e panna di pistacchio, crema alle nocciole di pistacchio, ecc.
Famosi gli arancini di riso (di forma sferica o conica), farciti generalmente con ragù o pistacchio etneo, oppure con spinaci, con "Calicedda" che è una verdura locale, burro o salmone.
Una menzione speciale per la pasticceria adranita, che si rifà alla migliore tradizione pasticcera della Sicilia orientale, tra le specialità più rinomate troviamo: la Cassata di ricotta o crema, i Cannoli, la Pasta di Mandorla o di Pistacchio, la Frutta Martonara, i Bignè ripieni di crema, il gelato artigianale, la tradizionale granita di mandorle, i torroncini siciliani ripieni di mandorle e/o pistacchio.
Come edifici storici troviamo il Castello Normanno (piazza Umberto), il Castello della Solicchiata, Palazzo Bianchi, il Palazzo Pulia, il Palazzo Ciancio il Teatro Bellini , La Villa comunale , il Ponte dei Saraceni , l'Acquedotto Biscari, la Torre di S. Elia, la Torre Minà , i Mulini della Rocca, gli Archi Gotici e le Mura ciclopiche.


Inserito da Micol Mongioví   


Servizi pubblici:
Area di sosta     



+ Inserisci info

© Stelle_e_Ambiente

© Stelle_e_Ambiente

© Stelle_e_Ambiente

© Stelle_e_Ambiente

+ Inserisci foto

Chiesa di Santa Maria del Rosario e Convento di Domenico

 

Chiesa e Convento di Sant'Agostino (Ospedale)

 

Grotta Intraleo

 


Scopri altre risorse
+ Inserisci risorsa
+ Inserisci evento
Stelle_e_Ambiente
" Le foto che carichiamo provengono dal nostro archivio digitale, frutto delle passate escursioni.
Aggiungi commento
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT

Biancavilla

 

Santa Maria di Licodia

 

Paternò

 


Scopri altri comuni vicino
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Seguici su       






Caricamento...

Visualizza sulla mappa

Vicino me

Visualizza sulla mappa

Mappa

Cambia lingua